Betting on love di Manuela Pigna

 

betting

 

Titolo: Betting on love

Autore: Manuela Pigna

Editore:  Self publishing

Data di pubblicazione: 10 novembre 2016

Genere: Romance contemporaneo

Pagine: 420

Formato: Ebook €2,99  – Cartaceo €15,00

 

Sinossi

Lui? Lui è Nic Bonaventura, un disgraziato sciupafemmine alle prese con un’improbabile scommessa.
Lei? Lei è Penelope Postoli, una precisina che si veste malissimo, acida come uno yogurt scaduto e, come se tutto ciò non bastasse, architetto! Inoltre lo odia. Senza motivo? Sì, senza motivo. Lui è un ingegnere, poi, e gli ingegneri sono fatti per essere odiati.
E allora basta, dov’è il problema? Che ognuno si faccia la sua vita e gli affari suoi.
Ah, ma lavorano insieme? Oh no…
Nello stesso ufficio? Mmh, le cose si complicano un pochino.
Con le scrivanie una di fronte all’altra? Cavolo, si complicano parecchio.
E il capo ha appena affidato loro un progetto su cui lavorare insieme? Ok, questa è una tragedia. Fine della storia.
Forse, però, quei vestiti da novantenne bavarese mezza hippy e ipovedente nascondono forme di tutto rispetto; e forse, non c’è da giurarci, ma forse dietro quell’aria da pallone gonfiato viziato e figlio di papà c’è un cervello…
Ma allora c’è una speranza! Sì, la speranza che la tragedia si trasformi d’un tratto in commedia e, chi lo sa, che tutto finisca come nella migliore delle favole…

Recensione a cura di Giunia Fagiolini

Se avete letto “Training in love” di Manuela Pigna non potete non essere stati colpiti (soprattutto il pubblico femminile) dal fascino di Nic Bonaventura, il miglior amico della protagonista. Dopo lunghi anni di attesa il bel Nic ha avuto la sua rivincita e, devo dire, non lascia affatto delusi.
Cosa accade nella mente (e nel cuore) di un rubacuori quando si trova a lavorare fianco a fianco con l’unica donna che non lo trova attraente anzi, sembra proprio detestarlo?
La vita è stata generosa con Nic, ha avuto bellezza, una famiglia benestante alle spalle, successo con le donne, amicizie vere al suo fianco. Sembra non mancare nulla al quadro di perfezione, fino a quando una scommessa persa con la sua amica Olly, che lo costringe a un periodo di castità forzata, non lo costringe a considerare i suoi rapporti con il sesso opposto in maniera diversa.
Questo romanzo è arrivato in un momento in cui desideravo una lettura rilassante divertente, leggera e, devo dire, è stato una manna dal cielo. Avevo già apprezzato l’autrice grazie al romanzo precedente e, come molte lettrici immagino, ho desiderato leggere la storia di Nic e dopo tre anni il mio desiderio si è concretizzato…

«Per far funzionare un rapporto bisogna lavorare tutti i giorni, impegnarsi tutti i giorni», dico seriamente. «A volte l’impegno sarà talmente dolce da non sembrare neanche un impegno, altre volte sarà duro a tal punto che avrai solo voglia di mollare tutto e andartene perché sembrerà la soluzione più facile, ma il succo è che è un impegno far funzionare le cose», concludo senza neanche il benché minimo senso di colpa.
Lei annuisce, aggrottando leggermente le sopracciglia.
«A cosa pensi?», le chiedo all’improvviso. 
«Sei incredibilmente saggio per essere uno sciupafemmine»

La vicenda, raccontata quasi interamente in prima persona dal POV di Nic, viene inframezzata da alcuni capitoli nei quali la comprimaria Penelope rievoca la sua cotta, durata durante tutto l’arco delle superiori, per il ragazzo bello e impossibile. I due si trovano a distanza di anni a lavorare gomito a gomito, lui ingegnere benestante e lei architetto di famiglia più modesta, potrebbero essere più diversi di così? Per colpa, o per merito, di un progetto lavorativo comune il bel Nic si accorge che dietro le ampie gonne in stile “Figlia dei fiori” come non se ne vedevano più dagli anni ’70, gli occhiali e il chignon da precisina, si nasconde una bellissima persona, dentro e fuori e d’incanto l’antipatia reciproca, che si era instaurata dal primo giorno di lavoro insieme, si trasforma in una pericolosa attrazione. Il trascorrere del tempo dal romanzo precedente ad oggi ha fatto molto bene al protagonista di “Betting on love”, lo ritroviamo alle soglie della trentina più maturo, più consapevole, pronto a mettersi in discussione, a porsi le dovute domande sul suo rapporto con le donne e con i sentimenti in generale. L’autrice ha il merito di creare personaggi molto umani e molto ‘reali’, potremmo incontrare ognuno di loro nella nostra vita, ma questo non li rende meno affascinanti, anzi…
Concludendo consiglio sicuramente di leggerlo, per staccare un po’ dallo stress quotidiano, per sorridere, per sognare!

stella05

lips2

L’autrice

Manuela Pigna è una giovine aspirante autrice con il gene della lettura compulsiva. Il marito narra di averla trovata, un giorno, a leggere con interesse le istruzioni del lettore dvd.
La sua esperienza con l’editoria tradizionale si può riassumere così: un bel giorno la chiamò al telefono uno degli editori a cui aveva spedito il suo primissimo manoscritto e le disse, “Sa, io la pubblicherei anche solo per la sua lettera di presentazione. La sua lettera… *risatina*… la sua lettera è stupenda. Non ho mai riso così per una lettera di presentazione in vita mia.”
E lei rispose, “Wow! Fantastico!”… *risata complice con l’editore*… “Mi fa un sacco piacere!”
“Però non la pubblicherò.”
“Oh.”
Fine dell’esperienza con l’editoria tradizionale.
Che altro aggiungere per farsi conoscere un po’?
Intanto aveva giurato e spergiurato, in passato, che non avrebbe mai scritto di se stessa in terza persona, perché trova(va) la cosa ridicola e poco spontanea, ma va detto che la coerenza non è il suo forte, e poi una volta preso il via non è neanche così male.
Ama profondamente il termine “giovine”, purtroppo oggi obsoleto, il cioccolato al latte con nocciole rigorosamente intere e le persone coerenti.
La trovate su Facebook e Goodreads, e lì, vi giura, vi parlerà in prima persona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...