Un caffè e tre chiacchiere con Lucilla Celso

Anteprima Interviste lucilla

  • MARE DI INCHIOSTRO: Benvenuta tra le onde del nostro Mare. Chi è Lucilla nella vita di tutti i giorni?
    Lucilla Celso: Prima di tutto una donna che lavora, ha una famiglia e ama leggere e scrivere. Una come tante insomma.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Com’è nata l’idea del tuo ultimo lavoro? Come l’hai pubblicato?
    Lucilla Celso: L’idea nasce dalla passione per le arti marziali che pratico da molto e dalla rabbia che spesso mi assale per come viene trattata una donna quando subisce violenza, soprattutto dove dovrebbe trovare protezione. Questo libro l’ho scritto più di 15 anni fa ma è un argomento che riprendo spesso nei miei libri.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Sesso e amore: come li vivono i tuoi personaggi?
    Lucilla Celso: Dunque sesso e amore ci sono entrambi, quasi sempre l’amore è l’elemento predominante dei miei romanzi.

  • MARE DI INCHIOSTRO: In un palcoscenico editoriale molto vasto, hai uno scrittore che segui e a cui ti sei ispirata?
    Lucilla Celso: Leggo tantissimo di tutto. Non posso dire di essermi ispirata a qualcuno di particolare ma certamente certe letture influenzano, ma non saprei dire quale.

  • MARE DI INCHIOSTRO: A quale genere letterario sei più legata e perché?
    Lucilla Celso: Sicuramente il Romance, anche se non disdegno altri tipi di letture, tutti i libri che mi suscitano emozioni e mi portano via. A fare un bel viaggio.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Come hai scoperto la passione che nutri per la scrittura? Hai un episodio in particolare da raccontarci?
    Lucilla Celso: Molti anni fa cominciai ad avere una storia in testa ed era così assillante che non riuscivo a togliermela dalla mente, così cominciai a scriverla e non ho più smesso.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Come descriveresti i tuoi protagonisti?
    Lucilla Celso: Le donne sono un miscuglio di tante sfaccettature. Forti, coraggiose, fragili e normali. Gli uomini sono molto diversi tra loro, a volte un po’ prepotenti, a volte ciechi nel senso che non riescono a vedere le necessità. Sempre molto intensi nelle loro passioni.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Quale dei tuoi personaggi ti rispecchia di più?
    Lucilla Celso: Nessuno e tutti. Qualcosa c’è sempre anche se molto tra le righe.

  • MARE DI INCHIOSTRO: In un panorama editoriale e di self publishing sempre più vasto e ricco di concorrenza cosa deve fare un autore per distinguersi dalla massa?
    Lucilla Celso: Ah, non lo so! Io ci sto provando con risultati così così ma penso di essere un esordiente e di dovermi guadagnare la fiducia del lettore, poi certo ci sono tecniche commerciali da dover seguire e a volte scegliere anche eticamente cosa sia più giusto fare. L’importante è lavorare con costanza, non aver paura di ammettere gli errori e rimediare.

  • MARE DI INCHIOSTRO: C’è una frase o un passaggio in particolare nei tuoi scritti che rileggendolo ti ha fatto dire: l’ho scritto proprio io?
    Lucilla Celso: Sì, soprattutto dopo anni che lascio in sospeso le mie storie ma poi non ricordo mai di preciso i passaggi e fatico sempre a ritrovarli. Ho una memoria pessima.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Qual è la domanda cui vorresti rispondere e che nessuno ti ha mai fatto?
    Lucilla Celso: Nessuna domanda… In realtà sono molto riservata e fin troppo spesso mi trovo sotto la fila di domande di clienti che indagano sulla mia vita, quindi proprio nessuna domanda. 🙂

  • MARE DI INCHIOSTRO: Nei tuoi lavori prediligi curare di più forma o contenuto? Perché?
    Lucilla Celso: Tutto! Non si può prescindere. Ho una storia da raccontare e cerco di farlo nel modo giusto, ma la grammatica non è un’opinione e cerco di curare il più possibile ogni aspetto del romanzo fino agli accenti. Gli errori scappano lo stesso ma si fa il possibile per dare un prodotto perfetto.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Qual è il più bel complimento che hanno fatto alla tua scrittura?
    Lucilla Celso: ‘Un fiore nel deserto.’ Trovai questo in una recensione di Dopo il buio ancora una speranza. Mi emozionò e mi sorprese.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Per i tuoi lavori ti avvali della collaborazione di un editor?
    Lucilla Celso: Il primo libro Un’altra vita è stato pubblicato da una CE, quindi ci hanno pensato loro. Per Dopo il buio ancora una speranza Alessia Toscano mi ha dato un grande aiuto. È lei la mia editor.

  • MARE DI INCHIOSTRO: A quale dei tuoi romanzi ti senti più legata?
    Lucilla Celso: A quello che sto scrivendo; gli ultimi lavori sono quelli che vivo di più. Adesso sto finendo il terzo della trilogia di Un’altra vita.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Cosa è più importante per il successo di un romanzo: una buona sinossi, una copertina azzeccata o il passaparola dei lettori?
    Lucilla Celso: Credo una serie di fattori. La cover è molto importante, mi son resa conto che Dopo il buio ancora una speranza ha una cover un po’ respingente. Anche la sinossi deve essere molto curata e il passaparola è un altro elemento da non sottovalutare.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...