Un caffè e tre chiacchiere con Elena Rose

Anteprima Interviste elena rose

Quest’oggi nel nostro salottino ospitiamo Elena Rose. Sorseggiando un buon caffè ristretto, Elena ci racconterà qualcosa in più sulla sua passione per la scrittura e sul tanto amato genere erotico.

  • MARE DI INCHIOSTRO: Benvenuta Elena Rose! Chi è Elena nella vita di tutti i giorni?
    Elena Rose: Elena? È una donna a cui piace fare quello che vuole, a volte non si rende nemmeno conto dei suoi eccessi ma non le importa… allo stesso tempo ama un uomo da 20 anni… lo ama davvero. Ha una figlia di 18 che la fa impazzire e in aggiunta due gatti… ama ridere, ama bere e mangiare… ama la libertà… in qualsiasi forma essa si riveli.
  • MARE DI INCHIOSTRO: Parlaci del tuo ultimo lavoro. Com’è nato? Come l’hai pubblicato?
    Elena Rose: È un self e, come ben sapete, vuol dire pubblicato su Amazon. Come è nato? Lei è il diavolo sulla terra… lei comanda… lei ha i soldi… lei è… avevo bisogno di Sofia.
  • MARE DI INCHIOSTRO: Ti dedichi al genere erotico. Cos’è l’eros per te?
    Elena Rose: Aria, libertà, vita. Senza sarebbe tutto molto silenzioso… non riesco a non immaginare labbra, sesso, tatto, piacere… è come essere nell’inferno colorato di paradiso.
  • MARE DI INCHIOSTRO: C’è un’autore o un libro che stimola le note piccanti dei tuoi testi?
    Elena Rose: La Reizs. Lei può vantare di avermi fatta eccitare. La amo incondizionatamente… freneticamente… impulsivamente.
  • MARE DI INCHIOSTRO: Sesso e amore: come li vivono i tuoi personaggi?
    Elena Rose: Non credi che spesso le cose si confondano? Sono come tutti… sesso, piacere, lussuria… amore… è così difficile mischiare tutto… ma è così necessario!
  • MARE DI INCHIOSTRO: Eros o porno che differenza c’è?
    Elena Rose:Il porno è la chiara visione meccanica dei gesti di penetrazione meccanica… l’eros è il colore che adorna il quadro della passione.
  • MARE DI INCHIOSTRO: In un palcoscenico editoriale molto vasto, hai uno scrittore che segui e a cui ti sei ispirata?
    Elena Rose: No, non riesco. Non sono io… sono loro, i miei personaggi che vogliono rivelarsi… no… non so cosa vuol dire… io dico quello che mi dicono.
  • MARE DI INCHIOSTRO: Elena Rose hai mai pensato di cimentarti in un genere diverso da quello erotico?
    Elena Rose: Sì, ne ho due in realtà, ma sono ancora nel mio cassetto da anni.
    Fantasy e distopico… due generi molti diversi.
  • MARE DI INCHIOSTRO: Come hai scoperto la passione che nutri per la scrittura? Hai un episodio in particolare da raccontarci?
    Elena Rose: Ho avuto una figlia a 18 anni, per tanto tempo ho pensato solo a crescerla, a essere una madre… ma la mia fantasia è sempre stata lì paziente. Nel 2010 stavo guardando il mare, era settembre, e ho immaginato una donna come me… senza troppe paure ma impaurita di tutto… forte… debole… una donna con le sue complicità, paure, forze… e ho scritto.
  • MARE DI INCHIOSTRO: Le tue storie, i tuoi personaggi prendono spunto da persone e fatti reali?
    Elena Rose: Fantasie… le mie… vivo e nella mente nascono cose strane… forse sono pazza.
  • MARE DI INCHIOSTRO: Quale dei tuoi personaggi ti rispecchia di più?
    Elena Rose: La verità? Sofia e Stefan… è la cosa più facile da scrivere… loro sono il diavolo e per me è liberatorio dire quello che vogliono.
  • MARE DI INCHIOSTRO: In un panorama editoriale e di self publishing sempre più vasto e ricco di concorrenza cosa deve fare un autore per distinguersi dalla massa?
    Elena Rose: Non c’è nulla da fare… c’è a mio avviso troppo in ogni senso. Troppe invidie, cattiverie, concorrenza… cosa deve fare? nulla… e se noi facessimo solo emozionare senza aspettarci nulla?
  • MARE DI INCHIOSTRO: C’è una frase o un passaggio in particolare nei tuoi scritti che rileggendolo ti ha fatto dire: l’ho scritto proprio io?
    Elena Rose: Forse troppi… ma c’è una che mi frulla nel cervello… che macina… sarà il mio tatoo!
    frase elena rose intervista
  • MARE DI INCHIOSTRO: Qual è la domanda cui vorresti rispondere e che nessuno ti ha mai fatto?
    Elena Rose: Sei felice di aver regalo i tuoi pensieri?
  • MARE DI INCHIOSTRO: Nei tuoi lavori prediligi curare di più forma o contenuto? Perché?
    Elena Rose: Ammetto… contenuto! Grandi parole… grandi riflessioni letterarie… contenuto: i sentimenti, veri, puliti, sinceri. umani…. solo noi… semplicemente noi…
  • MARE DI INCHIOSTRO: Qual è il più bel complimento che hanno fatto alla tua scrittura?
    Elena Rose: Mi sembro io… senza tutte quelle parole del cazzo… io, semplicemente io! Questo mi hanno detto!

♥♥♥♥♥♥♥♥♥♥

La nostra recensione del romanzo “Il risveglio dal peccato”:
https://maredinchiostro.wordpress.com/2017/05/24/il-risveglio-dal-peccato-di-elena-rose-2/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...