Parola d’Autore • Marianna Vidal

19125192_273975326403336_1992283859_o

Che dire di me? Ho iniziato a scrivere da adolescente e non ho mai smesso. Per anni la scrittura creativa ha bussato alla mia porta, ma non trovavo il coraggio di aprirle. La relegavo nella mia sfera più intima, dedicandomi alla lettura, mentre elaboravo testi di altra natura per inseguire un sogno di tipo diverso, che mi permettesse di trovare una mia dimensione professionale nel mondo culturale. Un giorno, però, qualcosa è cambiato. Gli impegni erano diminuiti, i pomeriggi erano noiosi e assolati, ed ecco che quella ragazzetta bionda e ricciuta, nascosta dietro la tenda, ha fatto nuovamente capolino, chiedendomi: «Allora, la vuoi scrivere la mia storia?». Era così carina e apparentemente indifesa, che le ho chiesto di sedersi, mentre le preparavo un caffè. Mi ha raccontato la sua insolita vicenda, come se fossimo amiche da sempre ed io l’ho ascoltata con vivo interesse, fino a quando il citofono ci ha distratto.

19105207_273975506403318_1859255622_o

Un uomo elegante, maturo, di bell’aspetto, si è fatto largo tra di noi, spiegando che anche lui aveva da raccontarmi qualcosa, mentre alle sue spalle faceva capolino un’altra figura maschile, molto più giovane, che svogliatamente si affacciava sulla scena, dubbioso e bellissimo, per lasciare parlare gli altri prima di catturare l’attenzione su di lui. Senza rendermene conto mi sono ritrovata a vivere nel loro mondo e a quel punto, raccontare la loro storia mi è sembrato naturale, oltre che giusto. Solo che adesso le storie stanno diventando tante e il mio salotto è sempre più affollato e ho bisogno di un esercito di lettori che tenga a bada questi personaggi in cerca, non di un autore, perché pare che abbiano trovato me, ma di qualcuno che li ami al pari mio, per guadagnarsi una loro dimensione nel mondo e porre così fine alle loro pene. Possiamo contare sul vostro aiuto?

19114813_273975539736648_1956530171_n

Vieni via con me – Come nasce la storia

Vieni via con me mi frullava nella tesa da anni, ma non trovavo un modo per concretizzarlo. Mi era chiara la figura di lei, questa ragazza poco più che ventenne, pulita e innamorata dell’amore, che perde la testa per un uomo molto più grande di lei, ricchissimo e scaltro, che le nasconde il suo reale stato di salute, per non metterla nella condizione di rifiutarlo, ma mi scervellavo su come avrebbe fatto ad affrontare tutto quello che ne sarebbe conseguito… Insomma, è facile immaginare tutte le cose che faremmo se ci piovesse dall’alto una cospicua eredità, ma Giulia, che all’inizio non aveva un nome, non era una persona amante del lusso, era più una sognatrice e non avrebbe mai dilapidato il patrimonio del marito per concedersi un’esistenza di stravizi. Piuttosto, avrebbe rinunciato a tutto, ma i suoi glielo avrebbero permesso? Credo che pochi lo avrebbero fatto, perché il denaro non rende felici, ma aiuta… Dovevo dunque trovare un’altra soluzione per permettere ad una ragazzina sprovveduta di affrontare con determinazione e coraggio un mondo di squali e alla fine l’ho trovata.

19074962_273975596403309_514908670_o

C’era però un altro problema, la storia d’amore… La nostra protagonista era affascinata da questa figura maschile forte e sicura, che le propone di sposarla, trasformandola di fatto in una ricca ereditiera, ma Aaron non è l’amore della sua vita, anzi a tratti pensa di essere ancora legata al suo ex fidanzato, anche se è determinata a considerare chiusa quella vicenda…A questo punto avevo una protagonista, bella, positiva e con gli attributi, sentimentalmente sola, determinata a concedersi del tempo per sanare le ferite che l’esperienza con il mondo maschile le aveva lasciato, quando ad un tratto appare lui e non ce n’è più per nessuno… È qualcosa di assolutamente irrazionale e travolgente, che va contro ogni logica e la spinge a scelte difficili. Chi poteva rappresentare tutto questo? L’unico uomo che apparentemente le poteva essere precluso, il figlio di suo marito. Ma come, non lo aveva conosciuto nel breve periodo di fidanzamento e poi di matrimonio? No, perché questo giovane avvenente dal brillante futuro ha sempre vissuto lontano dal padre, e quando scopre che questi ha lasciato una moglie, che erediterà tutto, viene allo scoperto per difendere ciò che è suo. Su queste basi si costruisce la storia d’amore di Giulia e Clark che, prima di coronare il loro sogno d’amore, dovranno fare i conti con un passato ingombrante, che potrebbe allontanarli definitivamente. Non mancano elementi fiabeschi, lo confesso, ma sono mescolati con la realtà per essere credibili. Per me scrivere è sì raccontare delle storie, ma è anche un modo per alimentare i sogni, che sono poi il sale della vita.

19125307_273975606403308_2070651157_o

Sinossi

Per Giulia, l’amore ha il volto ed il nome di Enzo, il suo fidanzato storico, ma quando lui la lascia per sposare la sua migliore amica, lei incontra Aaron Richardson, un ricco ed avvenente imprenditore britannico che, cambiandole la vita, le permette di incontrare l’amore vero. Per Clark, Aaron è un nome che fa ribollire il sangue nelle vene ed ha sempre pensato che il rifiuto fosse il prezzo da fargli pagare per la sofferenza subita, ma l’ostinazione di suo padre gli insegnerà che il perdono passa attraverso l’amore. Due esistenze lontane si incontrano e si innamorano grazie alla determinazione di un uomo deciso a pareggiare i conti con la vita. Un’immensa eredità, una lettera e un futuro da costruire guideranno i nostri protagonisti in un viaggio tra l’Italia, l’Inghilterra e il Messico alla scoperta del vero amore.

19075263_273975699736632_1655985808_n

Booktrailer
https://youtu.be/zoTo__dvfTUhttps://youtu.be/zoTo__dvfTU

I commenti dei lettori su Amazon

Ho comprato questo libro perché parlava della mia isola, non sapevo cosa aspettarmi non conoscendo la scrittrice… Che dire veramente carino, un po’ lungo ma scritto bene, e poi racconta non solo della mia meravigliosa isola d’Ischia ma anche del favoloso Messico… mi piace, lo consiglio

Lo so che si tratta di una storia d’amore (decisamente non il mio genere), ma questo libro racconta molto di più: l’amore di un padre per un figlio perduto e la ricerca di un figlio delle proprie origini. Belli anche i posti in cui è ambientata la storia. Ho preferito l’ambientazione ischitana, molto ben descritta, ed interessante anche la parentesi messicana. Piacevole anche la parte romantica, meno scontata rispetto a tanta letteratura del genere.

Assolutamente meraviglioso. La scrittrice è stata molto brava a farti amare i tutti i personaggi. Non la solita storia d’amore scontata ma articolata e difficile. Scritto bene, un po’ lungo ma lo si legge velocemente, perché è molto scorrevole. Voci dal blog

Una storia appassionante ed intrigante che non manca di momenti che lasciano con il fiato in sospeso (Blog Libri al caffè).

Ambientato in scenari completamente diversi, dalle assolate spiagge del Sud Italia, alla nebbiosa Londra per finire nella variopinta Guadalajara, VIENI VIA CON ME è il racconto di un viaggio interessante nelle esistenze di tre personaggi che imparano a conoscersi e a perdonarsi, attraverso l’amore. (Blog Leggo Rosa).

Un romanzo pieno di emozioni, strutturato bene e raccontato con il cuore. (Blog Ischia La Perla Del Golfo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...