Le magiche avventure di Deamira e Solidea di Martina Mazzeo

download.jpg

Titolo: Le magiche avventure di Deamira e Solidea

Autore: Martina Mazzeo

Editore: Caosfera

Data di pubblicazione: 1 gennaio 2016

Genere: Fantasy

Pagine: 130

Formato:  Cartaceo € 12,00

 

Sinossi

Due sorelle, dopo aver ricevuto la misteriosa visita di due folletti, si ritrovano in un mondo popolato da fate, folletti e creature magiche. Quello stesso mondo descritto nei libri di favole che adorano tanto leggere. Le due coraggiose sorelle, si ritrovano così a doverli aiutare a compiere un’importante missione: salvare il re del Bosco delle Fiabe. Durante la loro permanenza in questo magico mondo vivranno tantissime fantastiche avventure, affronteranno pericoli, balleranno con le fate, esploreranno terre meravigliose e si imbatteranno in alberi parlanti, troll e tante altre magiche creature. 

Recensione a cura di Milady

Deamira e Solidea sono due sorelline rispettivamente di undici e sei anni. Deamira ama raccontare storie di sua invenzione alla sorellina Solidea prima di andare a dormire, ma mai si sarebbe aspettata di finire in quei mondi fantastici con la sorellina.
Assieme ai folletti Darrig, che comanda i brutti sogni, e Cugnet, che porta bei sogni ai bimbi, e alla loro magia entreranno in un regno fantastico e si imbarcheranno in una strana avventura alla ricerca del rarissimo fiore che permetterà di curare il re dei folletti da una rarissima e mortale malattia. Deamira e Solidea riusciranno a superare tutti gli ostacoli e a salvare il re dei folletti?

Deamira fu svegliata da un fastidioso rumore che a lei parve lo scalpiccio di qualcuno, o qualcosa che si muoveva rapidamente nella sua stanza. Tac… tac… tac… tac. Improvvisamente il rumore cessò. Il cuore di Deamira batteva così velocemente che sembrava volesse uscirle dal petto. La bambina si armò di tutto il coraggio che aveva e accese la luce. Ciò che vide le fece mancare il fiato. Un individuo alto circa una spanna, con la pelle rossa, un lungo naso, una faccia orrenda, con un paio di occhi neri come la pece, un kilt scozzese addosso e delle babbucce ai piedi, si trovava vicino al letto di sua sorella.

È un’avventura interessante ma non troppo avvincente nel mondo fantastico in cui risiedono folletti, troll, unicorni, Pegaso, fate, streghe buone e quant’altro; scritta in un linguaggio molto semplice e adatto ad un libro per bambini.
Il testo presenta un po’ troppe ripetizioni là dove si possono usare invece sinonimi, favorendo anche l’arricchimento del vocabolario dei piccoli lettori, e la punteggiatura è un po’ carente: troppe virgole usate a sproposito o al posto dei due punti e del punto e virgola, che compaiono raramente.
La trama è carina e piacevole da leggere, nonostante certi fatti potrebbero essere approfonditi meglio, rendendo il libro ancora più interessante.
Leggere questa storia, in alcuni tratti mi ha riportato indietro a quando ero bambina e leggevo i libri su maghe, alchimiste, bambine che finivano in regni immaginari, principesse e via dicendo, ed è stato molto piacevole.

Le bambine, spinte dalla curiosità di vedere un vero unicorno si alzarono e si diressero in giardino. Ad aspettarle c’erano Cugnet, Brownie e Darrig che erano già in groppa al loro unicorno.
– Sono stupendi! Proprio come nei libri! – Esclamò Deamira. Erano di colore candido con una morbida criniera argentea ed un lungo corno ritorto sulla fronte.
– Si dice che soltanto le dame pure di cuore possano domare questi animali – Disse la fata dai capelli corvini con tono di sfida.
Deamira sorrise, leggermente spaventata, e si chiese se fosse stata in grado di salire in groppa all’animale.

È una storia carina da far leggere ai bimbi che non leggono da molto tempo o anche da leggere in famiglia, alla sera prima di andare a nanna. Trasporta il lettore in un luogo magico e fantastico, che fa sentire leggeri e felici. Le piccole protagoniste sono molto tenere e suscitano simpatia, è semplice immedesimarsi in loro e vivere al loro fianco questa bella avventura.
Insomma, un libro abbastanza adatto ai bimbi che può trasportare anche i più grandi indietro nel tempo evocando dolci ricordi d’infanzia.

stella03

L’Autrice

Martina Mazzeo è nata nel 1995 a Milano, dove tuttora vive con i suoi genitori e sua sorella. Ha sempre avuto una grande passione per la letteratura. Dopo il diploma classico al Berchet, ora studia tedesco, russo e inglese alla facoltà di Lingue e Letterature Straniere, alla Statale di Milano.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...