Prima della fine (Davis & Green Vol. 1) di C.K. Harp

51y9JUSnvqL.jpgTitolo: Prima della fine (Davis & Green Vol. 1)

Autore: C.K. Harp

Editore: SelfPublishing

Data di pubblicazione: 14 febbraio 2017

Genere: Romance

Pagine: 216

Formato: Ebook € 3,49

Sinossi

Dieci vittime e una ragazza rapita da pochi giorni. Un killer efferato che filma i propri omicidi beffandosi della polizia e dell’FBI, senza alcuna rivendicazione, senza alcun apparente motivo se non quello di essere uno psicopatico che gode dei propri crimini.
È questo il caso che sta facendo impazzire il detective Jaxon Davis, sezione omicidi di Minnetonka, a pochi giorni dal Natale. E c’è un ricordo, fra tutti, che lo spezza e lo fa vacillare, che crea nel suo cuore un’ombra mortale che rende difficile ogni pensiero coerente. Ancora di più, l’amore sbagliato che prova nei confronti di Landon Green, giovane informatico piombato nella sua vita e pronto, sembra, a cambiare radicalmente ogni certezza, ogni muro costruito nel tempo. Il tempo, che sembra scorrere troppo velocemente, senza pietà, come se non ce ne fosse mai abbastanza, come se giungesse sempre nel momento sbagliato. Come se l’amore chiedesse il permesso di entrare quando decide di farlo…

Recensione a cura di Giunia Fagiolini

“Prima della fine” è il romanzo che inaugura la serie thriller ‘Davis & Green’ di C.K. Harp.
Il poliziotto Jaxon, oltre a impegnarsi per fronteggiare un pericoloso serial killer che ha ucciso in maniera efferata dieci ragazze, deve altresì opporsi alla forte attrazione che prova verso il suo vicino di casa: l’attraente e problematico Landon.
Il ragazzo, figlio di una ex compagna di classe del poliziotto, Molly, soffre di DSA, ovvero un disturbo che causa dislessia, disgrafia e, di conseguenza, gravi svantaggi nella vita di tutti i giorni.
Non c’era altro che volessi, ormai, che tornare a casa e farmi stringere tra le braccia di una persona che capisse il mio vuoto, che volesse rappresentare per me ciò che io desideravo significare per lui: una famiglia.
Molly, negli ultimi mesi di vita a causa di un tumore, preoccupata per il figlio lo affida alla protezione del suo amico Jax.
È difficile per il poliziotto resistere all’attrazione scatenata in lui da questo ragazzo alto, dai lunghi capelli ramati, un paio di occhi verdissimi, in parole povere: bellissimo.
Riuscirà la differenza di età che intercorre tra i due, venti anni, ad arginare l’attrazione che provano l’uno verso l’altro?
È il primo romanzo che leggo di quest’autore e devo dire che mi ha sorpreso piacevolmente.
invece lui mi baciò, immergendo le dita tra i miei capelli, inspirando il mio odore come se non avesse atteso altro per tutta la vita. Tese l’appiglio di cui la mia mente aveva bisogno per emergere, e io mi aggrappai a esso per risalire in superficie e rispondergli, leccando ogni goccia del suo sapore, succhiando ogni mia speranza di resistere.
Il romanzo si articola in capitoli nei quali si alterna il punto di vista dei due protagonisti, a parte il prologo nel quale il POV è affidato al terribile serial killer. Ci sono pure degli articoli che parlano dello ‘Snuff killer’ che, intervallando la vicenda, ci mettono al corrente di elementi utili per una migliore visuale di insieme.
Ognuno dei due protagonisti si porta dietro ferite profonde mai guarite. Jaxon ha perso la sorellina gemella alla tenera età di nove anni ed è cresciuto nella convinzione che a ucciderla fosse stato un loro amico di pochi anni più grande. Ed è altresì convinto che lo stesso sia l’efferato serial killer che filma le torture e le violenze delle sue vittime per produrre ‘Snuff video’.
Landon è rimasto solo al mondo, si è sempre sentito diverso, emarginato a causa del suo disturbo.
Crede di valere solo quanto vale il suo aspetto esteriore, non ha fiducia nelle sue capacità.
quando sei abituato a essere vessato, insicuro, meta degli sberleffi generali, è facile vedere in chiunque un potenziale stronzo. Sembra che tutti parlino di te: sembra che tutti giudichino chi sei e cosa fai. Come sei nato e come sei cresciuto, soprattutto. Credo fosse questo il più grande cruccio di mia madre: “è colpa mia? Se il suo cervello non funziona come dovrebbe, è colpa mia?”. 
Devo ammettere di avere una predilezione per le coppie con una grande differenza di età, nelle cui dinamiche entrano in gioco diversi fattori, quindi mi sono lasciata conquistare da questa storia, nella quale si alternano passione e tenerezza, attrazione e senso di protezione.
La parte ‘thriller’ è quella che mi ha conquistata maggiormente perché fino all’ultimo l’autrice riesce a deviare i sospetti, facendoci illudere di avere in mano la soluzione, prendendoci per il naso!
Il linguaggio usato, soprattutto nella prima parte l’ho trovato un po’ brusco e ripetitivo, dalla seconda parte in poi diviene tutto più fluido e ben descritto.
Le scene d’amore tra i protagonisti sono passionali senza essere ma volgari, né in quantità eccessiva.
Si ha un buon equilibrio tra il lato sentimentale e l’azione.
Lo consiglio a tutti. Secondo me può essere apprezzato anche da chi non predilige romanzi con storie d’amore con protagonisti dello stesso sesso.

stella04

lips3

L’Autore:

Autore: C.K. Harp è uno pseudonimo. Di una donna? Di un uomo? Non è un segreto, se cercate bene non è affatto difficile capirlo. Eppure non è importante. Perché C.K.Harp è comunque un’identità ben definita, il lato oscuro di una persona che, arrivata sulla soglia della grande distribuzione, ha deciso di mollare tutto e ricominciare dal principio facendo ciò che ama. Senza costrizioni, limitazioni, paletti di sorta. Senza correre il rischio di essere snaturata. Scrivere è una vocazione, trovare il proprio genere d’appartenenza un lusso.
E divertirsi ed emozionarsi, poi, la chiave che consente di andare avanti senza scendere a patti con la moda o i cliché.
C.K.Harp scrive LGBT, thriller in chiave omosessuale senza distinzioni tra donne e uomini. Perché siamo persone, prima che sessi.
Se volete entrare in contatto con C.K.Harp, conoscere le novità, le uscite, gli approfondimenti e i suoi traguardi, non dovete fare altro che andare sulla sua pagina facebook: https://www.facebook.com/ckharpmm oppure cercarlo come @ckharpmm

Annunci

One thought on “Prima della fine (Davis & Green Vol. 1) di C.K. Harp

  1. Grazie mille per le belle parole! Chiisà se anche il secondo riuscirà nell’impresa di ottenere questo bellissimo risultato… 🙂
    Un abbraccio
    C.K.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...