Il Pentacolo. Legacy of Darkness di Miriam Palombi

Il-Pentacolo.-The-Legacy-of-Darkness-Miriam-Palombi.jpg

Titolo: IL PENTACOLO. Legacy of Darkness

Autore: Miriam Palombi

Editore: DarkZone

Data di pubblicazione:  22 aprile 2017

Genere: Dark fantasy

Pagine: 112

Formato: Ebook €1,99  – Cartaceo €11,90

Sinossi:

Malcom sa che il tempo sta finendo. Non gli resta molto da vivere e con la sua morte nessuno proteggerà il sottile equilibrio tra il mondo del paranormale e quello della scienza. L’antico ordine del Pentacolo ormai è decaduto, ma l’uomo tenterà il tutto per tutto affinché Londra non cada nel caos. Un pugno di uomini dalle strane facoltà, potranno sostituirlo, lo sa, i suoi poteri glielo hanno detto. Ma raggiungerli e convincerli ad abbracciare il loro destino non sarà facile, né indolore. Stone Temple House attende tutti loro, il pentacolo inciso nella pietra li aspetta. Il simbolo è in attesa di essere aperto ancora una volta, in attesa della scintilla che riporterà tutto alla luce.

Recensione a cura di Marina Esposto

Siamo nella Londra, a Stone Temple House, un magione in stile vittoriano, tra le sue mura, si respira aria di cambiamento e rinnovamento, da tempo immemore custode di un culto che, si antepone alla nuova tecnica, cercando di mantenere un equilibrio tra il bene e il male.     Sir Malcom McFarrel, ultimo guardiano è intento a scrivere alla sua scrivania, cinque lettere uguali per altrettante persone, cosa avranno un comune costoro? Ha fretta e sa che il suo tempo sta per scadere, affida le cinque missive da far consegnare a mano ai destinatari, dal suo fidato servitore Galahad, queste  persone vivono in luoghi estremi del globo terrestre.

Con un balzo repentino si scagliò sul giovane, gettandolo al suolo. L’altro cercò di sottrarsi a quell’attacco fulmineo, senza successo. Raven sapeva cosa fare. Chinò il capo e come un feroce predatore morse il collo della sua vittima, in profondità.
Sentì il sangue dal sapore ferroso riempirgli la bocca a fiotti e scorrergli sulla lingua. Lo assaporò come nettare dolciastro.
Poi accadde qualcosa. Visioni. Immagini nitide come flash impazziti che illuminarono il buio. Fotogrammi di un film proiettato a velocità accelerata, solo che non era lui il protagonista.
Riconobbe il giovane dagli occhi chiari e dai capelli biondissimi.
Quelli erano i ricordi della sua vittima.
Era dentro di lui. Nella sua mente, nel suo corpo.

Galahad, intraprende il viaggio, è incerto e dovrà agire in silenzio non attirando attenzioni su sé,   deciso a portare a termine il compito affidatogli, si recherà in posti impervi per il genere umano.

Galahad si strinse nel cappotto. Il sole stava calando, l’escursione termica tra giorno e notte era notevole. Maledicendo il suo abbigliamento inadeguato sollevò il bavero a protezione di una brezza sferzante che sembrava essere nata dal nulla. Scrutò il cielo, timoroso dei repentini cambiamenti climatici causati dal concentrarsi dei gas prodotti dalle periferie industriali nate dopo l’avvento della Nuova Tecnica. Le sfumature rossastre riempivano l’orizzonte striato da nubi scure, mentre le prime stelle riuscivano a bucare l’oscurità. Solo in quel momento Galahad si accorse di un lieve bagliore tremolante, qualche metro più in alto rispetto alla sua posizione.

Riconoscerà in queste persone, doti non comuni: Edward Reven antropologo, Dimitri Ivanoff cacciatore, Connor Hayes sciamano, Tyron guerriero, Elizabeth Wu scienziata.

Nel frattempo Mondred Soliman, uno scienziato che aveva subito delle mutilazioni per via di uno scoppio avvenuto nel laboratorio di ricerca, aveva uno scopo ben preciso: sicuro di avere uomini e mezzi, crede di ottenere il potere assoluto ma, egli altro non è, che un mezzo uomo, senza più anima.
Cosa riserva ai cinque membri che, lasciando i luoghi usuali, si imbarcano in questa avventura?
Si ritroveranno insieme in un pub infimo, nei sobborghi di Londra, dove li attende Galahad che li condurrà al cospetto di Sir Malcolm, ignari di ciò che nel frattempo si è consumato.

Il dolore esiste solo sul piano fisico.

Il romanzo è descritto in modo esauriente. Ogni dettaglio viene esaltato da una scrittura fluida e scorrevole che permette al lettore di immedesimarsi appieno nella storia. Senza ombra di dubbio il mistero e il paranormale sono i padroni indiscussi del racconto di Miriam Palombi, la quale riesce a fare stare il lettore in un continuo stato di suspense. Ogni personaggio provoca stati d’animo differenti come ad esempio: rabbia scaturita da azioni sgradevoli improntate al male; stupore per i poteri che posseggono i protagonisti e le loro doti ed infine quell’innato senso di fiducia e di amicizia che si instaura tra i personaggi, pur conoscendosi da pochissimo tempo, rende il romanzo affascinante.
Una lettura emozionante! Attendiamo con impazienza il secondo volume di questa storia!

stella04

L’Autrice:

Pagina Fb: https://www.facebook.com/Miriam-Palombi-autrice-1503165846637404/?fref=ts

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...