Io sono Andrea di Simona Salvatore

17554088_117535765454139_1697075472891982342_n

Titolo: Io sono Andrea

Autore: Simona Salvatore
Collana: Attimi Infiniti
Editore: SelfPublishing
Data di pubblicazione: Marzo 2017
Genere: Erotico
Pagine: 28
Formato: Ebook €0,99

 

Sinossi

L’attrazione è il sale della vita ma per non sbagliarne mai le dosi bisogna essere cuochi sublimi, come lo è Andrea. Lui fa magie con il cibo e questo Giada lo ha capito fin da subito. L’attrazione spinge i protagonisti a fare cose che fino a quel momento erano impensabili: Giada scopre un turbinio di emozioni un sesso diverso da quello usuale e l’uomo mentre Andrea riscopre la voglia di lasciarsi andare ai piaceri della carne.

Recensione di Emanuel d’Alvalos ilprincipedelpeccato©

Volevo dedicare a Simona Salvatore una recensione che è venuta fuori mentre leggenvo il suo racconto.
Pensierando…
Racconto caratterizzato da una narrazione lenta e introspettiva, “Io sono Andrea” rappresenta l’esempio di eros educato e di classe che difficilmente si incontra nei romanzi erotici dei nostri giorni.
La storia è ben descritta, proiettando il lettore nei pensieri della protagonista e nelle sue fantasie, che regalano l’emozione dei desideri e delle sensazioni attese; Giada guarda dentro di sé per trovare ciò che realmente desidera e per comprendere ciò che non è più…

«Niente. La mamma non ti ha insegnato la differenza tra uno spicchio e una fetta?»
Andrea appoggia il petto contro la mia schiena e appoggiando le mani sulle mie, mostra il modo corretto di eseguire l’operazione.
Andrea torna dietro di me, appoggia il petto contro la mia schiena e le mani sulle mie, poi mi mostra il modo corretto di eseguire l’operazione. così salti un po di ripetizioni
«Non mangio nessuno, bambina» mormora al mio orecchio, per poi allontanarsi ancora.
«Peccato…»

L’eros è descritto senza infastidire la lettura e con garbo pur trattando, senza mezzi termini, amplessi per nulla casti e proiettati alla soddisfazione dei propri salaci desideri.
I personaggi della storia sono reali, e riflettono ciò che ognuno di noi brama.

«Hai un buon sapore.»
«Ti farei assaggiare altro, smettila e torna a badare a quello che stavi facendo» sussurro.
Ma ignora la mia richiesta e torna con la bocca sul collo.
Cercare di mantenere la calma mi sembra la via d’uscita migliore.
Il mio sedere s’incolla alla sua erezione, ormai evidente.
Con una mano invita il mio collo a un movimento verso sinistra, appoggiando un dito vicino alla labbra.
Muovo il bacino imitando un amplesso, mentre i suoi baci sul collo diventano sempre più profondi.
Le labbra afferrano le sue dita che si fanno spazio per essere accolte.

Sogni di ordinarie consuetudini e di lussureggianti emozioni si contrappongono rendendo l’esposizione dei fatti attinenti alle storie personali dei soggetti descritti che risultano pertanto ben caratterizzati, senza descrivere esagerati atteggiamenti fuori dai canoni del reale. La lettura del racconto è resa immediata dalla velocità e istantaneità dei pensieri e dalle descrizioni concise che l’autrice scrive senza troppo perdersi fra fantasie inutili.

«Ti voglio! Adesso, subito!» esclamo coprendomi il volto, imbarazzata.
L’uomo si sdraia su di me poi toglie le mani dalla faccia e mi bacia la fronte.
«Ti copri, perché?» chiede, accarezzandomi teneramente.
«Mi vergogno.»
«Non devi. Io sono Andrea!» dice in tono fiero.

Tale organizzazione lessicale spiazza chi legge facendogli ricominciare il capoverso ad ogni pensiero, anche se consequenziale al precedente, ma rende semplice la comprensione della storia una volta capita l’architettura e la dinamica del racconto.

Non si può non ammettere che la storia descritta sia avvincente, che coinvolge senza turbare il lettore, che regala quel piacevole attimo sognante che ognuno di noi brama quando è immerso fra i pensieri di un autore; quei pensieri che inevitabilmente ci proiettano in alto fra i sogni che, come Giada, vorremmo vivere tutti.

E se non volessi lasciar perdere? Se volessi le conseguenze, quale sarebbe il prezzo per avere la tua cucina, i tuoi coltelli e, soprattutto, te?» mormoro, afferrandolo per la giacca bianchissima.
« Io non do niente a nessuno. Figurati a te.» Sbuffa e poi poggia le mani contro il muro contro cui mi ha spinto.
«Vediamo se lo dirai ancora, tra un po’…» Cerco le sue labbra, trovando un bacio furioso. La sua lingua tra i denti e le mie mani sulla sua cintura che slaccio. I pantaloni cadono sul pavimento, come le mie ginocchia.

stella05

L’autrice

Credo che la biografia sia la cosa più difficile da scrivere. Come ci si racconta senza sembrare noiosi o saccenti?
Eppure, direte voi che vi siete fermati a leggerla, io dovrei essere in grado di raccontarvi chi sono.
Sono nata nella bella Lombardia, precisamente in Brianza.
Sono di Luglio (quindi cancro, con tutti i pregi e difetti) e quest’anno saranno trentuno.
Ho una vita molto attiva, poiché sono una mamma single, un’operatrice socio sanitaria e il presidente di una nascente associazione culturale.
Nella vita mi occupo anche di politica locale, sempre con la passione e il cuore che ci metto in ogni cosa che faccio.
Scrivo dal 2012 e dico sempre, molto fieramente, che la scrittura ha dato alla mia vita quel tono bellissimo che mi ha permesso di salvarmi.
Sono diventata la persona che sono, quando è uscito il primo libro. L’uomo d’acqua dolce.
Subito dopo, nel 2013 è nata Greta. A Luglio dello stesso anno è uscito “Dritto al cuore”.
L’ultimo romanzo, basato su una storia vera, è del 2016. “Dentro me”, infatti, parla della storia di un caro amico che per un certo periodo ha fatto parte della mia vita.

 

Annunci

One thought on “Io sono Andrea di Simona Salvatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...